dispositivi elettronici

È importante tenere la tv spenta mentre si mangia?

Al giorno d’oggi già a 12 mesi (purtroppo a volte anche prima) i bambini sono soliti consumare il pasto davanti alla TV.

In una Direttiva dell’OMS del 2019 è indicato che è assolutamente vietato posizionare un bambino con un’età inferiore a 2 anni davanti al computer o alla TV, e che dai 2 anni in poi il bambino non dovrebbe comunque mai rimanere esposto passivamente davanti ad uno schermo per più di un’ora al giorno (Willumsen J., 2019).

Ma cosa hanno a che fare i dispositivi elettronici con l’alimentazione?

Tali dispositivi distolgono i bambini dall’attenzione verso il cibo e impediscono la comunicazione e quindi la condivisione tra i vari componenti della famiglia (la convivialità è un elemento talmente importante che è riportata anche nella piramide alimentare!).

–> Quando guardano la TV, il cellulare o il tablet, i bambini sono attrattati dalle immagini trasmesse e sono portati a mangiare in modo incontrollabile e spesso vengono anche condizionati dagli spot sul cibo spazzatura.

L’uso dei dispositivi elettronici rende inoltre i bambini più sedentari predisponendoli al sovrappeso e all’obesità (Vania, responsabile del Centro di Dietologia e Nutrizione pediatrica dell’Università La Sapienza di Roma e presidente dell’ECOG, l’European Childhood Obesity Group).​

E durante il pasto? È importante che il bambino sia concentrato su ciò che sta guardando, annusando, toccando e gustando. È questo che lo renderà consapevole e che gli permetterà di avere un rapporto sano con il cibo. Non devono esserci distrazioni perché deve sperimentare e imparare a conoscere quello che mangia, solo così sarà propenso a provare e a scoprire nuovi sapori, colori e odori.